Salta la barra di navigazione e vai al contenutoLogo Amici della Galleria Spazzapan
Torna alla pagina principalechi siamocontatti
NovitàEventiBandiLuigi SpazzapanLa Galleria SpazzapanAlbum

 

Attività home > chi siamo > attività


le attività
1999
2000
2001
2002
2003
2004
i soci
Gradisca d'Isonzo
immagini
link utili
contatti

Attività - Anno 2000

L'Associazione "Amici della Galleria Spazzapan" di Gradisca d'Isonzo, nell'attuare il programma di attività dell'anno 2000, ha inteso, perseguendo le finalità statutarie, continuare il programma di iniziative culturali, didattiche, divulgative e documentarie volte alla diffusione ed alla migliore conoscenza dell'arte contemporanea, che negli anni precedenti avevano già dato ottimi risultati, ed a queste aggiungerne altre che hanno consentito di coinvolgere un maggior numero di persone interessate all'attività dell'associazione e di rafforzare il legame con la città, con i cittadini e le istituzioni.

In primavera hanno avuto luogo i consueti Incontri sull'arte contemporanea.
Il tema scelto ha riguardato il rapporto tra arte, paesaggio e città e si è articolato in quattro conversazioni:

17 marzo " Il paesaggio tra ‘800 e ‘900: identità delle nuove classi emergenti" con Corrado Della Libera
24 marzo " La permanenza del paesaggio nell'arte contemporanea" con Lorenzo Michelli
31 marzo " Dal sentimento alla materia: Henry Moore." con Cristina Feresin
7 aprile " Nelle anse del territorio: artisti nel paesaggio" con Elena Carlini e Piero Valle.

La scelta dell'argomento generale degli incontri non è stata casuale: si è voluto, analizzando il rapporto tra arte, paesaggio e città, preparare il tema del primo Concorso per giovani artisti, Premio "Arte e città", istituito dagli "Amici della Galleria Spazzapan" per il 2001 e che dovrebbe avere scadenza triennale.
Questo premio è stato dedicato ad Ado Trevisan e Bruno Patuna, concittadini che sono stati determinanti per la nascita della Galleria "L. Spazzapan" e per la città stessa.
Il premio intende essere la prima di una serie di iniziative culturali volte ad affrontare le complesse tematiche che presenta una città con caratteristiche e peculiarità di elevato valore storico-artistico, quali il recupero d'uso e di visibilità della cinta muraria e degli edifici più strettamente ad essa collegati, la fruibilità della griglia urbana e del verde, il recupero di un rapporto con l'acqua del fiume Isonzo che ne lambisce le mura.

Nel corso del 2000 l'associazione ha provveduto a formare la Commissione giudicatrice, che comprende anche i rappresentanti del Comune di Gradisca e della Galleria "L. Spazzapan", ed è composta dai seguenti esperti: Sergio Altieri, Andrea Antonello, Dora Bassi, Bruno Chersicla, Carlo Ciussi, Franca Marri, Laura Safred, Piero Valle e Adriano Zuppel.

E' stato esteso inoltre il testo del bando di concorso con l'indicazione:

  • degli obiettivi generali del Premio "Arte e città"(stimolare l'interesse degli artisti più giovani e del pubblico ad affrontare il delicato problema della coesistenza tra opera d'arte e spazio urbano, del rapporto tra artista e committenza pubblica o privata, al fine di un ideale inserimento dell'opera d'arte contemporanea nel contesto della città, per un suo arricchimento ambientale ed anche per l'avvicinamento del pubblico alla storia ed ai simboli di essa rielaborati dalla fantasia dell'artista);
  • del tema del concorso 2000-2001: I luoghi dell'acqua (l'acqua quale elemento imprescindibile per la costituzione di ogni agglomerato urbano. Da qui la scelta del luogo dove nel passato esisteva una fontana, tradizionale punto di incontro e di comunicazione);
  • dell'obiettivo del concorso 2000-2001 ( la realizzazione di un intervento artistico ambientale da collocarsi nel luogo prescelto all'interno del centro storico in prossimità delle mura della fortezza veneta).


Il 1° ottobre è stata inaugurata l'opera "Le sentinelle delle mura" dell'artista Dora Bassi. Grazie all'iniziativa e alla collaborazione degli Amici della Galleria Spazzapan l'artista ha donato alla Città di Gradisca un'opera ispirata ad un episodio storico, il passaggio dei turchi nel 1499 alle spalle della fortezza costruita da Venezia proprio per contrastarne le incursioni. La realizzazione dell'opera ha visto la partecipazione dei bambini delle Scuole elementari e di un'affiatata squadra di numerosi collaboratori: per le parti pittoriche Suomi Vinzi e Roberto Dolso, per le parti metalliche Alfredo Tinunin , per i calcoli della meridiana Franco Bressan e per la documentazione fotografica Carlo Sclauzero.
L'opera è stata collocata sulle mura, all'inizio della passeggiata storica.
Il sostegno che l'Amministrazione comunale ha dato per questa iniziativa è stato il segnale dell'interesse dichiarato a continuare in questa direzione avviando un percorso di interventi artistici sulle mura e nei luoghi storici dell'antica Gradisca.

Il Gruppo di lavoro per le attività didattiche si è occupato delle attività ludico-creative rivolte principalmente al mondo dell'infanzia. Questo gruppo ha coinvolto la scuola materna con progetti rivolti in particolare alla creatività manuale dei bambini e "al fare insieme, per capire". L'evento ha coinvolto 150 bambini della scuola materna di Gradisca d'Isonzo e 35 della scuola di Farra d'Is. , da aprile a giugno.
Lo scopo dell'intervento è stato quello di sviluppare e di stimolare la creatività dei bambini attraverso il gioco, l'utilizzo diretto del colore e di materiali insoliti.
Sono stati fatti diversi progetti come: la fabbricazione da parte dei bambini stessi della cartapesta e la realizzazione di grandi ‘sculture' con questo materiale, la creazione di grandi quadri, e altro.

E' stato pubblicato il primo dei Quaderni a Quadri che raccoglie i testi di alcune lezioni tenute nell'ambito delle "Conversazioni sull'arte contemporanea" (organizzatie dalla nostra associazione nel 1999) da Dora Bassi, già docente di scultura all'Accademia di Brera di Milano e studiosa dell'arte contemporanea, su: "La scuola di New York dopo il New Deal : De Kooning, Rothko, Pollock" e dal critico e storico dell'arte Laura Safred su: "Out of the frame. Arte americana contemporanea da Paul Mac Carthy ad Allan Kaprow.", quest'ultimo in collaborazione con il Comune di Romans d'Isonzo nell'ambito della rassegna "Jack & Neal. Sulle strade di Kerouac. Parole, musica e sogni della beat generation."


E' proseguita inoltre l'attività di raccolta di materiale audiovisivo e cartaceo per la formazione di un archivio. In particolare nel settore degli audiovisivi:

  • è stato acquisito il materiale ( diapositive e filmati) utilizzato dai relatori nelle "Conversazioni sull'arte contemporanea";
  • è stato completato anche nella parte sonora il video sull'artista Dora Bassi realizzato dal pittore Giancarlo Doliach, che verrà presentato prossimamente;
  • è in fase di completamento il CD ROM su Luigi Spazzapan, con il contributo della Fondazione della Cassa di Risparmio di Gorizia, che verrà distribuito gratuitamente a Scuole, Biblioteche, Archivi, Musei e Gallerie d'arte.

In collaborazione con l'Università delle Tre Età di Cormons è stata realizzata una visita guidata alla mostra "La nascita dell'Impressionismo" a Treviso e Conegliano.