Salta la barra di navigazione e vai al contenutoLogo Amici della Galleria Spazzapan
Torna alla pagina principale chi siamo contatti
Novità Eventi Bandi Luigi Spazzapan La Galleria Spazzapan Album

 

Gradisca d'Isonzo home > chi siamo


le attività
i soci
Gradisca d'Isonzo
le origini
nel '400
incursione dei turchi
la fortezza
'600 e '700
'800
immagini
link utili
contatti

Introduzione

Il nucleo urbano ricco di storia e a misura d'uomo. Gli spazi verdi che punteggiano la città. La vivacità culturale e commerciale.

Gradisca d'Isonzo è un gioiello da svelare. Un raffinato salotto barocco, protetto dalle mura erette nel 1479 dai Veneziani contro gli assalti turchi. Un centro elegante, su cui si aprono severi palazzi, ammorbiditi da tracce barocche, testimoni di quattro secoli di influenza asburgica.

Calli silenziose e stradine romantiche, dove trovare quiete e serenità. Ma anche caffè frequentatissimi, con i tavolini nel verde del parco dove lo sguardo si perde tra alberi e prato.

Una visita a Gradisca percorre le mura con i sei possenti torrioni, detti della Campana, di San Giorgio, del Portello, della Spiritata, della Marcella e della Calcina, e con le due porte: Porta Nuova e Porta del Soccorso. All'interno della cinta, il Castello con il Palazzo del Capitano. In centro, Palazzo Torriani, d'ispirazione palladiana, che oggi accoglie il Municipio, il Duomo dalla facciata barocca e la quattrocentesca chiesa dell'Addolorata.

Gradisca negli anni: le origini - nel 400 - incursione dei turchi - la fortezza - 600 e 700 - 800